Ai fini della liquidazione del compenso spettante al commercialista che abbia svolto la funzione di amministratore di beni sottoposti a sequestro nell’ambito di un processo penale, qualora si siano susseguite nel tempo diverse tabelle a tal fine, dovrà utilizzarsi quella applicabile al momento in cui l’incarico si è concluso.   …
Diritto e Giustizia

La circostanza consistente nell’effettiva adibizione dell’immobile ad abitazione del figlio del locatore, a seguito del diniego del rinnovo della locazione alla prima scadenza, integra invero gli estremi di una vera e propria condizione per il valido ed efficace esercizio della corrispondente facoltà potestativa del locatore, avendo il legislatore espressamente circoscritto la libertà del locatore di impedire detta rinnovazione alla prima scadenza limitandone la possibilità di esercizio unicamente in presenza di talune circostanze di fatto, tipicamente ed espressamente descritte dalla stessa legge, circostanze di fatto la cui dimostrazione è a carico del locatore, laddove quest’ultimo in…
Civile

La liquidazione del compenso all’incaricato per l’attuazione delle prescrizioni impartite dal consulente tecnico deve tenere conto dell’oggetto e della natura delle singole mansioni, nonché della loro distinta disciplina normativa, al fine di evidenziare un eventuale rapporto di interdipendenza tra le stesse.   …
Diritto e Giustizia

Il Tribunale di Milano, con sentenza del 3 maggio 2019, ha rigettato l’impugnazione della delibera condominiale di installazione dei contatori di misurazione dell’acqua potabile, nonostante la mancata specificazione della questione nell’ordine del giorno, sul presupposto della imperatività della disciplina pubblicistica di ripartizione del consumo d’acqua….
Civile

In presenza di una ragione che legittimi il soggetto per una pluralità di vesti, egli dovrà rendere noto e palese quali tra questi ruoli intenda spendere e, se del caso, se tutti, mediante l’atto di citazione e (specularmente) quello di costituzione, non potendo integrare tali elementi tramite il ricorso a fattori estrinseci.   …
Diritto e Giustizia

Con la sentenza n. 191 del 2019 il Giudice delle leggi ha dichiarato, in riferimento agli artt. 3, 76, 97 e 103 Cost., la non ammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale relative all’art. 51, commi 6 e 7, dell’Allegato 1 al d.lgs. 26 agosto 2016, n. 174, nella parte in cui esclude l’esercizio dell’azione del PM contabile per il risarcimento del danno all’immagine conseguente a reati dolosi commessi da pubblici dipendenti a danno delle PPAA, dichiarati prescritti con sentenza passata in giudicato, benché sia stata pienamente accertata la responsabilità dei fatti, poiché il quadro normativo non è stato ricostruito in modo adeguato, né quanto all’effettiva est…
Civile

Inammissibile l’istanza di regolamento di competenza proposta contro il provvedimento con cui il giudice civile ha ritenuto la competenza del magistrato di sorveglianza, non ponendo l’alternativa tra l’uno e l’altro giudice una questione attinente alla ripartizione della “potestas iudicandi”, bensì una mera interferenza tra giudizi.   …
Diritto e Giustizia