Deve ritenersi nullo per difetto assoluto di attribuzione il provvedimento di annullamento in autotutela di una S.C.I.A., mancando l’indefettibile substrato normativo che consente alla p.A., decorsi i termini ex lege previsti per l’adozione dei provvedimenti inibitori, sospensivi o conformativi dell’attività segnalata, di “annullare” in autotutela una segnalazione certificata di inizio attività (Tar Campania, sez. II, sentenza 17 luglio 2019, n. 1298)….
Amministrativo

E’ inammissibile il ricorso per l’ottemperanza di un decreto ingiuntivo divenuto definitivo (così come di ogni altro titolo contente una statuizione di condanna pecuniaria) nei confronti di un Comune dichiarato in stato di dissesto finanziario, considerato che, ai sensi dell’art.248, comma 2 del D.Lgs. n. 267 del 2000, dalla data della predetta dichiarazione e sino all’approvazione del rendiconto di gestione da parte dell’organo straordinario di liquidazione, non possono essere intraprese o proseguite azioni esecutive nei confronti dell’Ente per i debiti che rientrano nella competenza del predetto organo straordinario (Tar Lazio, sez. II bis, sentenza 26 luglio 2019, n. 10043)….
Amministrativo

Non è legittimo il bando che prevede una clausola sociale che impone di riassumere, a pena di esclusione dalla gara, il 50 % dei lavoratori impiegati dal precedente gestore del servizio e, al tempo stesso, fissa un criterio di valutazione dell’offerta tecnica volto a premiare la riassunzione del maggior numero dei detti lavoratori, con l’assegnazione di un punteggio addirittura pari alla metà (25 punti) di quello complessivamente attribuibile, al concorrente che si impegni a riassorbire tutto il restante 50% del personale. Tali previsioni producono effetti sostanzialmente analoghi a quelli di una clausola sociale di riassunzione pressochè totalitaria, con la conseguenza di condiziona…
Amministrativo

Va escluso l’operatore economico che, per proprio errore, nell’ambito di una RDO sul MePA, ha inserito l’offerta economica (percentuale di ribasso) nella busta amministrativa (c.d. “busta A”), rendendo in tal modo edotta la commissione e le parti presenti di un dato che doveva, in quella prima fase, rimanere obbligatoriamente segreto, in omaggio al principio di segretezza. Lo ha stabilito la Sezione II del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sardegna, Cagliari, con la sentenza n. 604, pubblicata 3 luglio 2019….
Amministrativo

In caso di impugnativa di atti di procedura concorsuale e di esclusione dalla stessa, qualora il ricorso di primo grado sia stato notificato ad un solo controinteressato e il giudice di primo grado abbia omesso di disporre l’integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri controinteressati, cioè di coloro che verrebbero incisi nella relativa posizione in caso di accoglimento del ricorso, la sentenza di primo grado deve essere annullata con rinvio della causa al giudice di primo grado (Consiglio di Stato, sez. VI, sentenza 25 luglio 2019, n. 5264)….
Amministrativo

La sussistenza di conflitti di interessi negli appalti pubblici anche potenziale impone ai soggetti che intervengono nella gestione delle gare di appalto ad astenersi, mentre le stazioni appaltanti devono individuare preventivamente le possibili situazioni di rischio che possano emergere durante le varie fasi della procedura di gara. ANAC con delibera n. 494, del 5 giugno 2019….
Amministrativo

Nel caso di accesso difensivo proposto da un dipendente non è consentito all’amministrazione cui l’istanza di accesso è rivolta sindacare l’utilità effettiva della documentazione domandata in relazione all’interesse del richiedente a ottenerla. Questo afferma il Consiglio di Stato, sez. VI, con la sentenza 24 luglio 2019, n. 5248….
Amministrativo

Anche la mancata esecuzione anticipata delle prestazioni contrattuali non adeguatamente giustificata, traducendosi in una violazione del principio di correttezza e buona fede da parte dell’aggiudicatario, lesiva dell’affidamento ingeneratosi in capo alla stazione appaltante, che solo e in forza del detto illecito può adottare un provvedimento di caducazione dell’intervenuta aggiudicazione, costituisce senz’altro grave illecito professionale rientrante nella fattispecie legale di cui all’art. 80, comma 5, lett. c), d.lgs. n. 50/2016, anche se non espressamente menzionato. Dal principio di atipicità degli illeciti professionali rilevanti ai sensi e per gli effetti dell’art. 80, c…
Amministrativo

Ai fini dell’acquisizione gratuita al patrimonio comunale delle opere abusive “l’accertamento dell’inottemperanza alla ingiunzione a demolire” di cui al comma 4 dell’art. 31 D.P.R. n. 380/2001 deve necessariamente avvenire mediante l’adozione di un atto avente valore provvedimentale, tale non potendosi ritenere il mero verbale “di accertamento” redatto dalla Polizia Municipale (T.A.R. Campania Salerno, Sez. II, 18 luglio 2019, n. 1315)….
Amministrativo

La certezza della provenienza dell’offerta è assicurata dalla sottoscrizione del documento contenente la manifestazione di volontà, con cui l’impresa partecipante fa propria la dichiarazione contenuta nel documento, vincolandosi ad essa ed assumendone le responsabilità ; il difetto di sottoscrizione invalida la manifestazione contenuta nell’offerta, e legittima l’esclusione dalla gara pur in assenza di espressa previsione della lex specialis; non può essere considerata mera irregolarità formale sanabile con il soccorso istruttorio (T.A.R. Lazio, sentenza 4 luglio 2019, n. 8849)….
Amministrativo