Una semplice tirata di capelli non può integrare il reato di lesioni personali volontarie

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Pronunciandosi su un ricorso proposto avverso la sentenza con cui il tribunale, decidendo quale giudice d’appello avverso la sentenza del giudice di pace, che aveva condannato una donna per il reato di lesioni personali volontarie per aver tirato i capelli ad un’impiegata dell’ufficio di collocamento, nel corso di un diverbio, la Corte di Cassazione (sentenza 24 luglio 2019, n. 33492) – nell’accogliere la tesi difensiva secondo cui il reato di lesioni che non poteva ritenersi integrato da una tirata di capelli che aveva ingenerato solo dolore e nemmeno una vera e propria abrasione del cuoio capelluto – ha infatti affermato che essendosi trattato di una tirata di capelli, ai fini de…
Penale

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.