In tema di impugnativa del licenziamento individuale ex art. 6 l. n. 604/1966, come modificato dall’art. 32, comma 1, l. n. 183/2010, ove alla richiesta, effettuata dal lavoratore, di tentativo di conciliazione o arbitrato nel termine di 180 giorni dall’impugnazione stragiudiziale consegua il mancato accordo necessario al relativo espletamento, in quanto la controparte non depositi presso la commissione di conciliazione, entro 20 giorni dal ricevimento della copia della richiesta, la memoria prevista dall’art. 410, comma 7, c.p.c., dallo scadere di detto termine di 20 giorni decorre l’ulteriore termine di 60 giorni entro il quale il lavoratore medesimo è ten…
Diritto e Giustizia

Questi politici hanno ridotto le occasioni per diventare cittadini. Ma c’e’ gente che si suicida o muore per avere la cittadinanza. Altri uccidono perche’ altri possano arrivare vivi e trasferirsi.Scanso equivoci, migrare e’ un diritto. Internazionale. Vietarlo senza adottare corridoi legali e’ ipocrisia

La cittadinanza e’ un diritto. E come tale e’ un dovere riconoscerla.

Troppo facile ridur – Questo e’ un Feed. Il testo completo e’ solo sul sito www.Civile.it. Solo i siti amatoriali o senza pubblicità sono autorizzati ad aggregare i nostri contenuti, grazie….
Civile.it

Il mancato rispetto del termine di tre giorni liberi per la notifica al difensore dell’avviso di fissazione dell’udienza di riesame, avverso le ordinanze applicative di misure cautelari, determina la nullità dell’ordinanza. Si tratta di una nullità generale a regime intermedio che, solo ove eccepita tempestivamente, impone la rinnovazione.   …
Diritto e Giustizia

Per il combinato disposto degli artt. 348 e 165 c.p.c., in caso di più notifiche, il termine per la costituzione in appello dell’appellante decorre dalla prima, potendo poi, quegli, depositare nei 10 giorni successivi all’ultima notifica, l’originale dell’atto notificato.   …
Diritto e Giustizia

Il delitto di omesso versamento dell’assegno periodico per il mantenimento, l’educazione e l’istruzione dei figli, previsto dall’art. 570-bis c.p., è configurabile anche in caso di violazione degli obblighi di natura patrimoniale stabiliti nei confronti di figli minori nati da genitori non legati da vincolo di matrimonio, sussistendo continuità normativa tra la nuova disposizione e la fattispecie già disciplinata dall’art. 3 della legge 8 febbraio 2006, n. 54. Vediamo come si è pervenuti a questa soluzione esaminando i recenti arresti della Corte di Cassazione….
Penale

Lo scorso 19 febbraio l’Autorità ha pubblicato il primo Rapporto annuale sul trattamento dei reclami e la risoluzione delle controversie, ai sensi dell’articolo 39 del Testo integrato della qualità dei servizi di vendita di elettricità e gas naturale, di cui alla deliberazione n. 413/2016/R/com, in cui vengono illustrati i principali risultati relativi alla qualità commerciale della vendita e della distribuzione e descritto l’andamento della trattazione delle controversie dei clienti finali che si sono rivolti allo Sportello per il Consumatore Energia e Ambiente, al Servizio Conciliazione o agli organismi ADR autorizzati. Con il provvedimento adottato il 5 marzo, è stata modifica la d…
Amministrativo

L’INPS, con la circolare n. 43 del 20 marzo 2019, indica la disciplina del reddito di cittadinanza, la nuova misura di politica attiva del lavoro a garanzia del diritto al lavoro, di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale.   …
Diritto e Giustizia

Ai fini della configurabilità del reato di cui all’art. 187, comma 1, c.d.s., non è sufficiente che l’agente si sia posto alla guida subito dopo aver assunto sostanze stupefacenti, ma è necessario che egli abbia guidato in stato di alterazione psicofisica causato da tale assunzione.   …
Diritto e Giustizia