I crediti sorti a seguito delle prestazioni rese in favore dell'imprenditore, per la redazione della domanda di concordato preventivo e la relativa assistenza, rientrano tra quelli da soddisfare in prededuzione.   …
Diritto e Giustizia

Rientra nei poteri del giudice delegato, a norma degli art. 25, comma 1, n. 8 e 92 ss. legge fallimentare, provvedere alla determinazione dell’equo compenso per l’uso della cosa, ai sensi dell’art. 1526 c.c., ove il creditore richieda tale credito con domanda di ammissione allo stato passivo fallimentare. …
Diritto e Giustizia

L’estratto di ruolo «è un documento contente gli elementi della cartella, quindi contenente gli elementi di un atto impositivo, formato dal concessionario». Per questo motivo può essere una fedele riproduzione delle pretese creditorie azionate verso il debitore attraverso la cartella esattoriale.   …
Diritto e Giustizia

Vendita forzata telematica: l'analisi del Notariato
Il Consiglio Nazionale del Notariato, con lo studio n. 19 diramato nella giornata del 7 …
Diritto e Giustizia

Il titolo (c.d. testata) del giornale, delle riviste o di altre pubblicazioni periodiche, anche se frutto di un pensiero originale, non costituisce in sé e per sé un'opera dell'ingegno, non avendo una funzione creativa, ma esclusivamente una funzione distintiva: esso, pertanto, non è tutelato come bene autonomo, ai sensi dell'art. 12 l. n. 633/1941, ma riceve una tutela esaustiva da parte dell'art. 100 della medesima legge, nella misura in cui individui una pubblicazione, della quale rappresenta il segno distintivo, e solo fino a quando detta pubblicazione effettivamente sussista, non potendo la sua protezione prescindere dall'attuale esistenza del…
Diritto e Giustizia