La Corte di legittimità definisce i confini delle ipotesi di reato previste dall’art. 29-quaterdecies del c.d. codice dell’ambiente (d.lgs. n. 152/2006) in relazioni alle ipotesi di scarichi idrici in violazione delle prescrizioni dell'AIA o di quelle imposte dall'autorità indicate nell'art. 29-quaterdecies, comma 3.   …
Diritto e Giustizia

Pronunciandosi su un caso “croato” riguardante la libertà di stampa, in cui si discuteva della legittimità della condanna inflitta ad un editore di una rivista settimanale per aver pubblicato sul proprio giornale un articolo con cui si rivolgevano critiche all’operato di un giudice, la Corte di Strasburgo (sentenza 8 novembre 2018, n. 2782/12) ha ritenuto violato l’art. 10 della Convenzione EDU che tutela la libertà di espressione. Il ricorrente, editore di una rivista settimanale, si era lamentato della decisione del tribunale che lo aveva dichiarato colpevole per aver diffamato un giudice, condannandolo a pagare oltre 6.000 euro di danni. La decisione si riferiva ad un articolo …
Penale

Ai fini dell’integrazione del reato di cui all’art. 600-ter, comma 1, n. 1), c.p., con riferimento alla condotta di produzione di materiale pedopornografico, non è più necessario l’accertamento del pericolo di diffusione del materiale medesimo.   …
Diritto e Giustizia

Nell’ipotesi di reato di frode in pubbliche forniture, al direttore dei lavori spettano solamente meri compiti di verifica dell’idoneità di preparazione dei materiali da utilizzare nella realizzazione dei manufatti, in relazione alle previsioni contrattuali.   …
Diritto e Giustizia

Il delitto di falsità materiale ex artt. 476 e 482 c.p. non è integrato dalla «condotta di colui che esibisca la falsa fotocopia di un provvedimento amministrativo inesistente», qualora si tratti di un documento esibito dall’imputato e pertanto privo dei requisiti di forma e di sostanza idonei a farlo sembrare un atto o una copia conforme all’originale.     …
Diritto e Giustizia

Il giudice dell’esecuzione, nel rideterminare la pena ex art.669, comma 8, c.p.p., cioè nei casi in cui la sentenza di condanna sia revocata per effetto di un giudicato assolutorio nei riguardi di uno stesso fatto e di una stessa persona, può disporre la sospensione condizionale della pena in relazione alla parte residua del trattamento sanzionatorio.   …
Diritto e Giustizia

In tema di diritto di difesa, e segnatamente di garanzia della difesa tecnica, il termine ultimo di deducibilità della nullità a regime intermedio, derivante dall'omessa notificazione dell'avviso di fissazione dell'udienza camerale di appello ad uno dei due difensori dell'imputato, è quello della deliberazione della sentenza nello stesso grado, anche in caso di assenza in udienza sia dell'imputato che dell'altro difensore, ritualmente avvisati.   …
Diritto e Giustizia

La mera presenza di denunce o precedenti di polizia di cui si ignora l’esito non può, di per sé, ostare al riconoscimento della causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto; pertanto, ove risultino in atti denunce o precedenti di polizia, il giudice, su istanza della difesa o d’ufficio, deve verificarne l’esito.   …
Diritto e Giustizia