La sospensione del processo tributario, ex art. 6 del d.l. n. 119/2018, che non è automatica ma è prevista per gli atti che rientrano nella definizione agevolata delle liti fiscali pendenti, non opera per le controversie sull'impugnazione della cartella di pagamento emessa a seguito della liquidazione delle imposte. Gli atti con i quali l'Agenzia delle Entrate si limita a liquidare le somme dovute in esito a quanto dichiarato dai contribuenti restano fuori dal perimetro della definizione agevolata. Non sono definibili le controversie aventi ad oggetto unicamente atti di mera liquidazione e riscossione, come ad esempio ruoli e cartelle di pagamento.   …
Diritto e Giustizia

Chi versa le prima rate delle imposte, rottamate ex art. 6 d.l. n. 193/2016, e precisamente le prime due, può ottenere l'estinzione del giudizio e la compensazione delle spese processuali .La procedura della rottamazione è una definizione agevolata e quindi non si può caricare il contribuente di tutti i costi del giudizio sulle cartelle.   …
Diritto e Giustizia